mercoledì 11 aprile 2007

Inconsistenza dei dati del NIC e rischio furto

Sappiamo tutti quanto al giorno d'oggi il dominio sia importante per un'azienda. Spesso sono stato testimone della scelta del nome dell'azienda, prima di andare dal notaio, con il sito di un registrant davanti.

Specie nel caso della registrazione di un dominio .it, una qualsiasi persona ragionando, potrebbe pensare di avvidarsi al controllo del database del NIC: male!!!

Stamattina presto, verso le 9.00, ho registrato un dominio tramite register.it ed ho inviato LAR immediatamente: è partita ed è stata ricevuta al primo colpo.
Se adesso però provo a fare una query sul NIC oppure su qualsiasi altro maintainer, escluso fortunatamente register, il dominio risulta ancora libero!

A questo punto il mio dominio è tutelato, oppure è alla mercé di tutti? Non vi sembra un caso di mera inconsistenza dei dati?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Non esageriamo.

Il NIC mi fa dannare ogni giorno, ma questa accusa mi sembra infondata.

Se tu richiedi un dominio.it e mandi il fax al tuo mantainer, e il mantainer non si sbriga a mandarlo al NIC, se nel frattempo qualcunaltro lo registra e manda la documtanzione ha lui il diritto di averlo. Non conta chi PAGHI prima, conta chi invia tutta la documentazione prima. Quindi è totalmente normale vedere un dominio come libero sul Whois anche se e' stato pagato o inviata la LAR. Il dominio sara' PRESO solo DOPO che la LAR sara' stata autorizzata. Spero di essere stato chiaro, se così non fosse stato amen.

Merlinox ha detto...

Ciao anonimo (...) in realtà non volevo accusare nessuno, era un mio dubbio legato alle procedure.

E come mi confermi, purtroppo è ancora un fattore umano, legato a tempi umanti etc.

Questa secondo me è la cosa che non va bene, quando nel frattempo il resto delle cose nel mondo si muovono in tempo reale.

Anonimo ha detto...

Non hai capito niente di quello che ho detto, beata ignoranza.