giovedì 15 marzo 2007

Register.it chiede scusa per il NIC

Riporto la lettera che Register.it sta inviando ai propri clienti. Ricordo che register.it (gruppo Dada) rappresenta uno dei maggiori maintainer italiani, nonchè uno dei più grandi gruppi editoriali online italiani.

Gentile XXX YYY,
in questi giorni avra' sicuramente notato un rallentamento nella conclusione degli ordini di registrazione relativi ai domini .it, un blocco totale dei trasferimenti in alcuni momenti e notevoli difficolta' nelle operazioni di recupero e aggiornamento dei dati.

Register.it sta lavorando alacremente per riuscrire a minimizzare i disagi arrecati ai propri Clienti da una situazione che non e' assolutamente dipendente dalla nostra volonta'.

Come forse sapra' e avra' letto sulle principali testate di settore, recentemente il Registro italiano ha rilasciato una nuova versione del regolamento per la registrazione e la manutenzione dei nomi a dominio .it.
L'aggiornamento che doveva essere effettuto in pochi giorni, sta in realta' prendendo molto piu' tempo del previsto e sta creando difficolta' a tutti i Maintainer.

Inoltre, una volta concluso l'aggiornamento, la modalita' di registrazione dei domini .it rimarra' comunque ancora lontana dagli standard internazionali. Per aggiungere qualche particolare tecnico, il nuovo regolamento ha reso oggi la struttura dati del Registro perfettamente compatibile con un sistema di registrazione Sincrono con protocollo EPP, il quale consentirebbe all'utenza di ottenere la registrazione dei nomi a dominio '.it' in tempo reale, cosi' come gia' avviene per la registrazione dei domini internazionali (.com, .net. org... ) ma la strada scelta purtroppo non e' stata questa e la registrazione continuera' a non avvenire in tempo reale.

Register.it, anche come membro fondatore dell'Associazione Hosters e Registrars (AHR ), sta facendo tutta la pressione possibile affinche' questa situazione venga risolta nel minor tempo possibile e senza creare ulteriori disagi all'utenza.

Abbiamo ritenuto quindi doveroso darle una spiegazione relativa ad una situazione che si e' prolungata ormai per troppo tempo e dalla quale siamo costretti a dissociarci.

Restando a disposizione per ulteriori approfondimenti,
porgiamo cordiali saluti

Servizio Clienti
Register.it SpA
Gruppo DADA
http://we.register.it


Mi sembra un bel gesto da parte di Register, ma un nuovo brutto segno nei confronti del NIC.
Se anche Register abbraccia la causa "cambia-nic" potrebbero esserci ancora speranze: penso che Register abbia in mano più del 20-30 % dei domini italiani (è una mia ipotesi, chi avesse dati concreti sono accettatissimi).

2 commenti:

Sergio Gandrus ha detto...

E' una tragedia.
E' dal 2 marzo che tento di registrare un dominio .it
Prima un ritardo, poi la nuova procedura, poi il fax non era completo (può capitare ma ditemelo subito!).
Alicom non ne ha colpa. Ho registrato un .com in 2 giorni!

Merlinox ha detto...

Anche noi qui ci stiamo portando avanti un dominio da qualche settimana, purtroppo a cavallo del cambiamento.

Due giorni per un .com sono tantini, la procedura è praticamente automatica. Forse i 2gg (anche 1) sono per l'aggiornamento dei DNS.